Le amiche che sono diventate mamme

Greta e Pietro hanno ospiti a cena.

Verranno qui per le 8.Disinfettiamo tutto e teniamo fuori il gatto che Valeria sta in fissa con la toxoplasmosi.

Dicono che le trentacinquenni di oggi non fanno figli perché sono vittime di quest’epoca di precariato, instabilità e assenza di diritti. Eppure un tempo le donne nemmeno lavoravano (i loro mariti magari si), quindi di che diritti parliamo? O erano forse delle pericolose sprovvedute? Leggi altro

Cibo stra condito e quella insana passione per la scrittura

Ogni tanto Greta  torna a casa dai suoi per il week-end. Parte il venerdì pomeriggio per fare rientro alla domenica. I suoi abitano in un gradevole paesino della puglia, uno di quelli che si popolano solo ad agosto di turisti dal nord Italia che si stupiscono per qualsiasi cosa abbia una parvenza di semplicità. I sapori, il mare, l’aria, il contadino col suo carretto all’angolo della strada a vendere i prodotti del suo orto, i ristoranti lungo il mare coi tavolini di plastica, le tovaglie di carta e i camerieri un po’ sbrigativi. Leggi altro

Il punto in cui siamo

«Ci hanno illuse che nella vita potevamo diventare ciò che volevamo.  L’istruzione era molto più accessibile che in passato e quindi studiare era quasi d’obbligo e non più un privilegio. Abbiamo vissuto gli strascichi del boom economico e della lotta per la liberazione sessuale. Abbiamo acquisito come scontata la libertà di costume. Abbiamo letto l’amante di Lady Chatterley ». Leggi altro